Album di "- Mombaroccio - 9 Aprile 2017 -"

Avvia presentazione

  • Mombaroccio (PU) - 9 Aprile 2017 -

  • Partiamo alle 7 del mattino dal Parco Urbano di Forlimpopoli. Siamo un centinaio!!

  • Alle 8, 30 circa siamo a Mombaroccio

  • Il castello si trova a 20 km. da Pesaro a circa 300 mt s.l.m

  • E' cinto da poderose mura del '400.

  • La nostra guida ci dà notizie storiche del paese.

  • ..e delle principali cose da vedere.

  • Altre due guide ci accompagneranno

  • Entriamo a visitare il laboratorio ...

  • ..di Guidubaldo del Monte e di Galileo..

  • Serie di ricostruzioni di alcuni esperimenti scientifici.

  • Siamo nel borgo medioevale.

  • Questa è la Torre civica.

  • Siamo nella Valle del Metauro

  • Si vede il campanile del Santuario del Beato Sante

  • Giochini indicativi della direzione del vento.

  • Entriamo nel laboratorio del ricamo.

  • Siamo nei suggestivi locali della Torre civica.

  • Lavori in macramé..

  • ..eseguiti dalle donne di Mombaroccio..

  • ..collane..

  • ..cuscini..

  • ..pizzi per tovaglie, alcuni risalgono al 1400...

  • ..centritavola..

  • ..sono manufatti di antica fattura..

  • ..ma anche di epoca più recente.

  • La torre civica è del XVII sec.

  • Ora la guida della Pro Loco..

  • ..ci porterà a visitare..

  • ..un Museo di Arte Sacra..

  • ..lo stemma di Mombaroccio, o Monte Biroccio..

  • ..il museo è allestito nei locali..

  • ..della chiesa di S. Marco.

  • Sono esposte..

  • ..statue..

  • ..pale, paramenti sacri, quadri..

  • ..mobili e oggetti di chiesa..

  • ..dei secoli XVI e XIX.

  • Ora visiteremo il Museo della civiltà contadina..

  • ..dove sono in mostra gli attrezzi..

  • ..del calzolaio..

  • ..del fabbro.

  • Bozzoli di bachi da seta..

  • ..macchina per regolare l'orologio della chiesa..

  • ..il torchio..

  • ..i vari contenitori per la vinificazione..

  • ..le pale del Mulino ad acqua...

  • ..una trebbiatrice dei primi del'900..

  • ..il biroccio marchigiano che dà il nome al paese...

  • ..dettagli delle pitture sul "biroccio".

  • ..arnesi del falegname..

  • ..telaio per la tessitura..

  • ..un'antica cucina.

  • Grotte di tufo.

  • Usciamo ..

  • ..ripercorrriamo il borgo..

  • ..dalle strette stradine..

  • ..e in pullman raggiungiamo il Santuario del Beato Sante..

  • ..che dista circa 2 km da Mombaroccio..

  • ..nel piazzale antistante ci sono lecci roverelle..

  • ..il chiostro cinquecentesco del convento fondato..

  • ..nel 1223 da frati francescani che lo custodiscono tuttora.

  • Nella Pinacoteca un prezioso polittico "L' incredulità di S. Tommaso"

  • ..dei calici..

  • ..dei turiboli per l'incenso.

  • Un bellissimo refettorio dal soffitto di legno.

  • Quercia che per virtù del Beato Sante produceva ghiande con la croce.

  • Benedizione delle Palme.

  • Nella chiesa un prezioso Crocefisso di scuola senese

  • E ora un folto gruppo di escursionisti ..

  • ..prenderà il via per raggiungere Ripalta, poi Montigiano e quindi il Santuario.

  • Al ritorno ci tocca la scalinata!

  • La giornata è splendida..

  • ..Angela conta quanti siamo: 58!

  • Ci sono delle querce splendide!

  • Paola ha portato delle amiche..

  • ..lasciamo il Passo del Beato Sante...

  • ..e iniziamo una nuova avventura!

  • Bentornati signori Malpezzi!!!

  • Fiori di Lunaria o Moneta del Papa- Lunaria annua- Fam. Crociferae

  • Un capannotto con la statua di S. Francesco.

  • ..e una Madonnina..

  • ..la temperatura è ideale..

  • ..ci guida, come sempre, Giuseppe Liverani!

  • E' una camminata per stradelle..

  • ..di campagna..

  • ..le casette delle api..

  • ..e tanti ulivi!!

  • Panorama sulla valle..

  • ..la strada è in discesa...

  • ..si vede il Passo del Furlo!

  • ..continuiamo a scendere...

  • ..ci segue sempre l'inconfondibile sagoma del bellissimo campanile orientaleggiante del Santuario..

  • ..arriviamo a una bella casa.

  • Fiori di melo!

  • Ciclamini!

  • Il nostro regista Liverani sembra accaldato!

  • Stiamo arrivando al nucleo abitato..

  • ..e ai ruderi del Castello di Ripalta..

  • ..ottimo posto per fare il nostro pic-nic!

  • Altri si sono fermati più giù, altri ancora più avanti..

  • ..come Giuseppe che sta intervistando un residente.

  • Chiesa ormai sventrata dei Santi Biagio e Cesareo..

  • ..Ripalta fu chiamata "Meschinissima villa"

  • ..perché fino al XVI sec.vi si rifugiavano i briganti

  • Antico lavatoio del 1500 realizzato dagli scalpellini di Fossombrone.

  • Ora dobbiamo raggiungere Montegiano.

  • Cespugli di Rosmarino a volontà!!

  • La chiesa moderna di Ripalta dedicata sempre ai Santi Biagio e Cesareo.

  • Forse è un Santuario Camaldolese quello laggiù.

  • Una breve sosta dei nostri per ricompattarci..

  • ..ora gireremo alla nostra sinistra..

  • ..un laghetto al destra..

  • ..Aristolochia - Pianta tossica, a volte mortale!

  • Bugula- Ajuga reptans

  • Anemone hortensis - Fam. Ranuncolaceae

  • Siamo a Montegiano, il regista Liverani arranca...

  • ..per raggiungere la chiesa e noi con lui!

  • Ci toccano 121 gradini in salita!

  • Siamo al Santuario del Beato Sante.

  • Ci rinfreschiamo e poi tutti sui pullman!!

  • Tradizionale merenda come sempre: mortadella....

  • ..formaggio, marmellata..

  • ..e tante colombe!!

  • Alver a nome di tutti augura buona Pasqua al nostro "Capo Baggioni"!!